lunedì 29 settembre 2008

Let’s play!

Una sera non sapevamo cosa fare, e così ci siamo detti: perché non andiamo a fare una partitina a basket? La palestra apre alle 5.00 di mattina e chiude all’una di notte, così siamo andati. È veramente strano pensare che puoi andare a fare ginnastica, giocare a squash, a basket o a pallavolo completamente gratis e a qualsiasi ora.

Ci sono 3 campi da basket uno vicino all’altro, e anche se non c'è scritto da nessuna parte ci hanno detto che i campi sono divisi per livelli: chi si sente più forte va a fare la fila in un campo, chi è più scarso va a fare la fila in un altro. Ovviamente sono andato nel campo dei più scarsi!


Ed ecco la miglior squadra improvvisata sul momento! Beh, abbiamo giocto abbastanza bene visto che abbiamo perso solo 13-10. Dovete sapere infatti che qua giocano in un modo stranissimo: giustamente si gioca 5vs5 e chi vince regna (cioè rimane in campo e continua a giocare finchè non perde) però tutti i canestri li fanno valere solo 1 punto! E non esistono i tiri da 3!!! Puoi tirare da fuori ma vale solo un punto... :(


Anche Matt (il ragazzo con la maglia blu) che viene da S.Francisco mi ha detto che dalle sue parti giocano normalmente...

E così qua è domenica sera, domani si iniziano le lezioni e i compiti a casa tutte le settimane... che ti fanno media! :(

bye-bye

piccio

PS: no ragazzi, lo sapete che qua non ci sono i campi da calcetto!

PS2: vedete il ragazzo magro con la maglia nera della "Vespa"? A un primo impatto può sembrare un po' tonto, in realtà è stato il nostro miglior cestista!

domenica 28 settembre 2008

The Dark Side of the Moon

OSSIMORO: è una figura retorica che consiste nell'accostamento di due termini in forte antitesi tra loro. Si tratta di una combinazione scelta deliberatamente o comunque significativa, tale da creare un originale contrasto, ottenendo spesso sorprendenti effetti stilistici. Esempi: brivido caldo, urlo silenzioso, disgustoso piacere.

Beh questa foto mi ricorda molto un ossimoro…


… come notate in secondo piano i due signori che ritirano i soldi dall’ATM (il nostro bancomat) proprio davanti al grande palazzo della Bank of America, mentre in primo il vagabondo con la bici che cerca cibo nei bidoni della spazzatura…

bye-bye

Piccio

PS: non so come ho fatto ad arrischiarmi a scattare questa foto…

sabato 27 settembre 2008

On the roof...

L'altro giorno dopo le lezioni (che sono appena iniziate, da lunedì sarò a regime) volevo andare al Sunset Canyon per fare una nuotata in piscina, quando mi è venuto in mente: perchè andare da un'altra parte quando abbiamo la piscina sul tetto???




La piscina è bassa e molto piccola, però in compenso la jacuzzi con l'idromassaggio si può regolare e l'acqua è caldissima!!!Non vi avevo ancora presentato Eugenio (detto Gozz, a sinistra) e Simone a destra. Studiano entrambi a Padova, il primo Scienze Politiche e il secondo Filosofia.




Io e Simone abbiamo scoperto di avere in comune tre cose: siamo entrambi educatori di Azione Cattolica, giochiamo a Dungeons&Dragons (il GDR per i più profani) and last but not least anche lui gioca a Magic the Gathering!!! :)

Quest'ultima foto è il tramonto visto dal tetto del mio palazzo... spero che la foto mostri i diversi colori!

bye-bye

piccio

PS: i roomates di Eugenio e Simone hanno la Wii!!! l'altra sera ci siamo divertiti a giocare a tennis, e poi ci siamo messi a cantare come rockstar con il gioco "American Idol"...

mercoledì 24 settembre 2008

Video!

Giovanni mi ha dato i video che ha girato...



... da non perdere!



1) Il primo è stato girato al campus, con la banda che provava "Staying Alive" dei Bee Gees ... vi consiglio di vederelo fino alla fine! :P
video



2) questo è stato girato allo stadio, è con lo "spelling" dei mitici BRUINS
video


3) anche questo allo stadio, con i balletti delle cheerleaders... chi indovina che musica suona la banda? :)
video

bye-bye


piccio

martedì 23 settembre 2008

Universal Studios!


Ebbene si, finalmente dopo 5000 miglia percorsi in auto sono finalmente giunti a Los Angeles, fate un applauso a Paolo&Nicoletta!


Dopo una cena insieme venerdì sera (la carne californiana è veramente buona) domenica siamo stati insieme agli Universal Studios di Hollywood! Il parco dei divertimenti ha qualche attrazione simile al nostro Mirabilandia, ma è incentrato totalmente sui film della Universal.


Il parco è molto carino, sia per i giochi che per l’ambientazione…




camminando per il parco abbiamo incontrato personaggi sorprendenti!

Anche lo show di Waterworld è stato veramente spettacolare!!!


Abbiamo anche scoperto qualche "trucchetto" cinematografico...

Ma il mio "oscar da miglior protagonista" lo darò sempre a LUI...

... lo SQUALO!

Auguro a Paolo & Nico un buon viaggio di ritorno!!!

bye-bye

piccio

UCLA vs Arizona

Eccomi qua, a raccontarvi la mia prima partita di football Americano. Eccoci nell’ autobus che ci porta a Pasadena dove c’è lo stadio di UCLA (la squadra si allena al campus, ma gioca a Pasadena al Rose Bowl)
Innanzitutto preciso che quello che pensavo essere solo un avvenimento sportivo in realtà non è solo sport: è una specie di “rito”. Non riuscivo a capire perché l’ultima corsa dell’autobus speciale per lo stadio fosse alle 9.00… la partita era a mezzogiorno! Fatto sta che alle 9.40 siamo già allo stadio… e ora?
E a questo punto ci siamo accorti che questo evento non è solo una partita... Fuori dallo stadio in un grande parco c’erano centinaia di auto parcheggiate, a fianco delle quali le famiglie avevano montato dai “gazebi”, e avevano tirato fuori i barbeque… alle 10.00 di mattina mangiavano già hamburger & hot dog!



E non c’erano solo gli stand gastronomici dove potevi comprare da mangiare: c’erano proprio le famiglie (con i nonni e i bambini) che si cuocevano la carne per conto loro e se la mangiavano prima della partita. E lo fanno tutte le volte che giocano in casa, un sabato si e uno no!!!

E così alle 12.00 (che caldo che era… mi sono abbronzato!) la partita ha inizio: non ho molto da dire per quanto riguarda il risultato (31-10 per gli Arizona, nettamente più forti di UCLA), di positivo c’è stato il fatto di essere veramente vicini ai giocatori (niente reti di protezione come in Italia…)

Ma la cosa più bella è che a fare da contorno alla partita c’era un vero e proprio show: la banda dava veramente un tocco di classe, le cheerleader oltre ai balletti compievano salti e acrobazie veramente notevoli!




Guardate nella foto sotto: la banda al fine primo tempo si è messa a suonare componendo la scritta in corsivo di Ucla!

Speriamo che la prossima volta vada meglio anche il risultato, W UCLA!


Bye-bye

piccio

venerdì 19 settembre 2008

Home sweet home

Finalmente è da giovedi pome che vivo nel mio appartamento!!!

yuuuuuuuupiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!


È veramente molto bello, e avendo fatto richiesta di entrare nell’appartamento due giorni prima della mia data ufficiale di "move-in" per ora sono solo. È un appartamento con una bella e spaziosa sala con annessa cucina, un terrazzo e due camere da letto da due letti ciascuna.



L’unica cosa strana è il letto a castello: infatti nella camera ci sarebbe tranquillamente posto per un altro letto… se al mio futuro coinquilino andrà bene magari li smontiamo.
Comunque la camera è molto spaziosa, ha due scrivanie + il bagno e la cabina armadio!




E' un appartamento molto luminoso, e dal 3° piano c’è anche una bella visuale fuori.


Chissà come saranno i miei coinquilini!

Chissà!

Domani dopo la partita vado a comprare tutto quello che mi serve (stoviglie, padelle, coltelli, forchette, ecc…)

Bye bye

piccio

What a beautiful people!

Mi sembra giusto presentarvi un po’ i ragazzi e e le ragazze che ho conosciuto, e con cui mi trovo al pomeriggio o alla sera per cenare insieme.


Nella prima foto vedete Giovanni (che cui ormai avete confidenza) con Rachel e Nina: Rachel è una ragazza scozzese, mentre Nina è australiana.

In questa sotto vedete anche Philipp e Anke: Philipp è un tedesco che studia scienze politiche ed economiche a Parigi (a lui si che piace viaggiare!), è deciso a voler imparare a surfare e quindi si iscriverà a breve al corso. La simpaticissima Anke invece è olandese, non finisce mai di ridere e non vede l’ora di fare una cena con vero cibo “made in Italy”: ama l’Italia, ed è stata a Firenze, Venezia, Roma e a Palermo.




In quest’altra si sono aggiunte Natasha e Anna: la prima è australiana come Nina, mentre Anna è di città del Messico, e si lamenta del fatto che quello che qui chiamano “mexican food” non ha niente a che vedere col vero cibo messicano… ne sappiamo qualcosa anche noi italiani, no?



In primo piano vedete Vish, l’unico “freshman” della tavolata. Infatti mentre quasi tutti sono transfer student come me, Vish è una matricola, ed è a UCLA proprio per studiare qua e laurearsi qui (in ingegneria dei materiali). Il 17enne indiano è veramente simpatico e ha una gran parlantina, ed è felicissimo del campus di UCLA. Poi dietro Vish c’è Erik, che studia fisica e viene dal Brazil....ottimo giocatore di beach-volley! :)
Quest’altro ragazzo è Thomas, un simpaticissimo irlandese che abbiamo conosciuto sin dai giorni a Santa Monica. E’ cattolico come me, e devo dare a lui l’onore di aver visto per primo Schwarzenegger in chiesa a S.Monica!


Ringrazio tutto lo staff del DICOP che ha organizzato l’orientation e ci hanno dato la possibilità di conoscerci. Di seguito vedete una delle mie guide preferite del DICOP, non mi ricordo quale sia il suo nome perché tanto noi lo chiamiamo Coby (non assomiglia forse a Coby Bryan???)


Sapete che questa sera Paolo & la Nico arrivano a Los Angeles??? Di certo passeremo la serata insieme, e domenica andremo agli UNIVERSAL STUDIOS! Mi ero preoccupato a non avere notizie per tanti giorni (li chiamavo ma il loro cel era sempre spento), ma li ho sentiti giusto ora e sono partiti da Las Vegas per venire qui a Los Angeles, e stanno benissimo!

Domani invece (sabato pome) andrò a vedere la mia prima partita di Football Americano: UCLA vs Arizona. Di certo vi farò avere foto dell’evento, ci hanno già insegnato il "coro da stadio" che va di moda qui!

Bye-bye

Piccio

PS: guarda mamma, non mangio solo hamburger e pizza! :P Comunque per la cronaca la pizza della foto l’abbiamo mangiata in due!